La Cucina della tradizione

Ti proponiamo ...

  • Il nostro chef Paride propone ogni giorno gustosi piatti nazionali e tipici romagnoli nonché, una volta a settimana, una succulenta "cena tipica".
  • Ricca colazione self service con bevande calde, succhi di frutta, marmellate, cioccolata, yogurt, cereali, biscotti, fette biscottate, salumi, formaggio, frutta sciroppata, torte e tante altre leccornie.
  • Scelta menù (tra 3 primi e 3 secondi) con piatti di pesce ogni giorno, sia a pranzo che a cena.
  • Buffet di antipasti e di verdure calde e fredde ai due pasti.
  • Servizio cucina per i bimbi più piccoli.
  • Piatti vegetariani

Piadina Romagnola
Prendete un chilo di farina non troppo setacciata. quattro grammi di bicarbonato di sodio. 300 grammi di strutto. e sale. Aggiungete un po' d'acqua per formare un impasto piuttosto sodo. Che poi va disteso col mattarello sulla spianatoia. formando un bel tondo di pasta sottile. Ricordatevi però di cospargere di tanto in tanto il mattarello con la farina. altrimenti la pasta si potrebbe attaccare al legno e il sottile "lenzuolo" bucarsi. La pasta si mette poi a cuocere sul testo di terracotta. oppura sulla piastra che si usa per la cottura ai ferri, sotto cui deve ardere un fuoco piuttosto allegro, perché la piada va cotta in fretta. Man mano che la piadina si cuoce in superficie forma delle lievi bolle. che vanno schiacciate con le punte di una forchetta. le cui impronte restano anche dopo la cottura, a ricordare il lavoro delle donne davanti al calore del testo bollente. Armatevi anche di un coltello a lama lunga, che vi servirà a rigirare in senso orario e a rivoltare il disco di pasta. Oppure. al posto dell'acqua potete mettere il latte o addirittura il vino bianco secco.

Passatelli in brodo di carne
Ingredienti per 4 persone:
150 g. formaggio grana, 200 g. pane secco, 4 uova, buccia di mezzo limone grattugiata. un po' di noce moscata.
Procedimento: È regola fondamentale che la dose del formaggio grana sia più abbondante di quella del pane grattugiato per avere una maggiore gustosità. Grattugiare il pane secco, il formaggio. la noce moscata e la buccia di limone. Porre il tutto sulla spianatoia; mescolare o impastare con le uova al fine di ottenere un composta sodo ben compatto. Prendere lo stampo (un arnese bucherellato con due impugnature) e premere con forza sull'impasto. Dai fori delo stampo usciranno i passatelli come tanti vermicelli; con il coltello tagliarli alla base e ammucchiarli sul tagliere, fino al termine dell'impasto. Con un canovaccio coprirli in attesa che il brodo di manzo o di gallina messo sul fuoco arri i a bollitura. Versarli nel brodo bollente e lasciarli cuocere per otto o dieci minuti.

Ciambella rustica
Ingredienti per 6 persone:
500 gr. di farina, 300 gr. di zucchero. 100 gr. di burro. 100 gr. di margarina, 3 uova, una bustina di lievito per dolci (per mezzo chilo di farina) un po' di scorza di limone grattugiata.
Procedimento: La ciambella è, con la zuppa inglese. il dolce più comune e gradito in Romagna. Impastate la farina con i burro, la margarina. le uova. lo zucchero e il latte necessario per ottenere una pasta consistente. Prima di finire di impastare, mettete il lievito e l'odore di limone. Imburrate uno stampo da forno, sistematevi la ciambella, dorate la superficie con tuorlo d'uovo e mettete in forno per circa mezz'ora. Ricordate: non c'è pranzo. non c'è merenda con salumi che siano completi se non si chiudono con un bella fetta di ciambella, meglio se inzuppata in un bel bicchiere d'albana.